Criteri di sospensioni alla donazione

Criteri di sospensioni alla donazione

Purtroppo non sempre si può donare il sangue. Esistono alcune condizioni per cui non è possibile donare (in alcuni casi per un periodo temporaneo, in altri casi in modo permanente).

Questo è previsto dalla legge per la tutela stessa del Donatore di Sangue ma anche per tutelare chi riceverà il sangue donato.


L'elenco che segue riporta le condizioni che prevedono la sospensione dalla donazione e il periodo che deve trascorrere prima di poter riprendere a donare: un piccolo vademecum per evitare di presentarsi inutilmente al Centro Trasfusionale.



I MOTIVI DI SOSPENSIONE ALLA DONAZIONE

⚠️I periodi di pausa indicati qui sotto devono essere completamente trascorsi. Ad esempio, se sono indicate 48 ore (2 giorni) non è possibile presentarsi il secondo giorno, perché le 48 ore devono essere completamente trascorse e quindi sarà possibile donare solo a partire dal terzo giorno

I MOTIVI PRINCIPALI DI SOSPENSIONE TEMPORANEA

Donazione sangue per le donne
In Italia, nel caso di donazione di sangue intero (valori ematici permettendo) la frequenza di donazione per le donne - che abbiano superato il periodo di fertilità - è di 4 donazioni/anno (inteso come 365 gg e non come anno solare) con un intervallo minimo di 3 mesi mentre per le donne che sono in fertilità, il periodo si raddoppia, potendo donare 2 volte/anno con un intervallo minimo di 6 mesi.

Gravidanza e donazione di sangue
E' possibile riprendere a donare trascorso 6 mesi dopo il parto

Interruzione di gravidanza e donazione di sangue
Trascorsi 6 mesi dopo l’interruzione di gravidanza

Fratture e donazione di sangue
La sospensione dura fino a completa guarigione, poi è possibile riprendere a donare

Interventi chirurgici minori e donazione di sangue

Quali cisti, lipomi, punti di sutura, tunnel carpale, dito a scatto, piccoli interventi di chirurgia estetica, piccoli interventi oculistici, asportazioni nevi (per i quali è necessaria però valutazione dell’esito dell’esame istologico), asportazione verruche, asportazione calazio, interventi oculari con laser, stripping safena): è possibile donare dopo completa guarigione delle ferita, ma in caso di terapia antibiotica devono essere trascorsi almeno 15 giorni dalla fine dell’assunzione della terapia

Intervento chirurgico maggiori e donazione di sangue
Come interventi su cavità toracica e/o addominale, sistema nervoso centrale e apparato muscolo-scheletrico, colonscopie): devono essere trascorsi 4 mesi dall’intervento

Interventi chirurgici odontoiatrici e donazione di sangue
Come inteventi chirurgico preprotesici, intervento di implantologia e trapiantologia, innesto di tessuto osseo): devono essere trascorsi  4 mesi dall’intervento

Cure odontoiatriche e donazione di sangue

  • (medicazioni, otturazioni, pulizia dei denti):  devono essere trascorse 48 ore, ma in caso di terapia antibiotica, devono essere trascorsi almeno 15 giorni dalla fine dell’assunzione della terapia
  • (devitalizzazione, estrazione della radice dentaria, estrazione e riparazione dentaria, terapia canalare): deve essere trascorsa una settimana, ma in caso di terapia antibiotica devono essere trascorsi almeno 15 giorni dalla fine dell’assunzione della terapia

Comportamento sessuale e donazione di sangue
Per le persone il cui comportamento sessuale le hanno esposte occasionalmente a rischio di trasmissione di malattie infettive devono essere trascorsi 4 mesi dall’ultimo rapporto
Per chi invece ha avuto rapporti sessuali con persone infette o a rischio di infezione da epatite B, epatite C, AIDS devono essere trascorsi 4 mesi dall’ultimo rapporto

Assunzione di farmaci e donazione di sangue

  • Farmaci: la tempistica indicata può variare perché la valutazione dell’idoneità alla donazione è condizionata dal motivo per cui si assumono i farmaci. Consultare il medico per indicazioni più approfondite.
  • Antibiotici: devono essere trascorsi 15 giorni dall’ultima assunzione
  • Cortisonici: devono essere trascorsi 15 giorni dall’ultima assunzione
  • Antinfiammatori: le donazioni di piastrine sono sospese per 7 giorni dal termine della terapia. Le altre donazioni son consentite
  • Vaccinazioni con virus o batteri vivi attenuati (BCG, parotite, polio con Sabin, febbre gialla, tifo, morbillo, rosolia, vaiolo, varicella-zoster, botulino): devono essere trascorse 4 settimane
  • Vaccinazioni: con virus, batteri o rickettsie inattivati/uccisi (carbonchio, colera, influenza, difterite, polio con salk, tetano, febbre montagne rocciose, pertosse, meningite, peste): devono essere trascorse 48 ore
  • Antitetanica: devono essere trascorse 48 ore
  • Vaccini dell’epatite A: devono essere trascorse 48 ore
  • Vaccini dell’epatite B: devono essere trascorsi 7 giorni
  • Allergie: Asintomatiche o con sintomatologia lieve: è possibile donare.
    In caso invece di sintomatologia importante è prevista la sospensione della donazione nel periodo sintomatico ed eventuale ripresa dopo valutazione del medico
  • Agopuntura: se non eseguita da professionisti qualificati con ago usa e getta: è possibile donare trascorsi 4 mesi dalla seduta
  • Punture di zecca: è possibile donare trascorsi 3 mesi dalla completa guarigione.

Tatuaggi, piercing e donazione di sangue
In caso di tatuaggi o Body piercing e foratura delle orecchie è possibile donare trascorsi 4 mesi dall’ultima seduta

Viaggi all'estero e donazione di sangue

  • Se hai viaggiato fuori dall'Italia potrebbero essere richiesti dei tempi di sospensione, che di dipendono dalle zone in cui hai soggiornato. Per questo ti inviato a visitare il sito  il donatore che viaggia che è la fonte sempre aggiornata di riferimento per i medici trasfusionisti.
  • Se hai viaggiato specificamente in zone malariche, si puo' donare Sangue Intero trascorsi 12 mesi dal rientro. E' invece ammessa la donazione di Plasma dopo 6 mesi dal rientro (vedi il sito il donatore che viaggia)
  • Le persone che sono vissute in zona malarica nei primi 5 anni di vita o per 5 anni consecutivi  possono donare sangue intero, emazie e piastrine solo una volta trascorsi più di 3 anni dal ritorno dall’ultima visita in zona endemica, a condizione che la persona resti asintomatica. È ammessa invece la donazione di plasma senza sospensione
  • Le persone che hanno contratto la malaria possono donare solo il plasma e solo una volta completamente guarite

Alcune malattie particolari e donazione di sangue

  • Encefalopatia Spongiforme Trasmissibile (TSE) (es. Morbo di Creutzfeldt-Jakob, nuova variante del Morbo di Creutzfeldt-jakob)
  • Persone che hanno soggiornato nel periodo dal 1980 al 1996 per più di 6 mesi cumulativi nel Regno Unito: esclusione permanente dalla donazione
  • Persone che hanno ricevuto trasfusioni allogeniche nel Regno Unito dopo il 1980: esclusione permanente dalla donazione
Ultimo aggiornamento della pagina: 12 settembre 2019